;

 

DAL 27 MARZO 2024 IN LIBRERIA

Tempesta su Mussolini


          

Quella tra Giacomo Matteotti e Benito Mussolini Ŕ una rivalitÓ dalle origini antiche.
Quando entrambi sono ancora membri del Partito Socialista, prima della Grande Guerra, Mussolini trova giÓ nel futuro segretario un tenace oppositore, senza sapere che, in seguito, proprio lui, soprannominato “tempesta” dai compagni di partito, diventerÓ un ostacolo insormontabile per la sua sfrenata ambizione. Il loro antagonismo si rinnova un decennio dopo e culmina il
30 maggio 1924, nell’aula della Camera, dove Matteotti denuncia le violenze perpetrate dagli squadristi fascisti durante le ultime elezioni che hanno portato Mussolini alla guida di un governo di coalizione. Mentre Matteotti duella con il Presidente del Consiglio a colpi di discorsi in parlamento, intorno a lui si muovono consiglieri, compagni di partito, alleati pi¨ o meno fidati, agenti doppiogiochisti. E l’immancabile moglie, Velia, sostenitrice, fin
dall’inizio, dell’incessante lotta del marito per la salvaguardia della democrazia. Due amici di vecchia data, Ezio Stiliconi e Demetrio De Vitis, giornalista l’uno e collaboratore di Matteotti l’altro, entrambi ammaliati dalla forza morale del deputato che osa contestare le brutalitÓ e i loschi affari del nascente regime, saranno testimoni e in parte protagonisti delle drammatiche vicende che coinvolgeranno la famiglia Matteotti. Anche loro, come tanti altri, incapaci di opporsi al
tragico epilogo della vita del deputato.
La penna di Andrea Frediani riesce a raccontare con i toni della suspense un momento decisivo della storia italiana, un confronto di personalitÓ e valori che rappresenta un nodo cruciale dell’evoluzione politica del Paese, e uno dei pi¨ importanti “gialli” dell’epoca contemporanea.
 



 

2011 copyright Andrea Frediani. All rights reserved. Web Master Bruno Foderi